19Settembre2020

Fulvio Cortese - Libertà individuale e organizzazione...

LibertaIndividuale

Fulvio Cortese, Libertà individuale e organizzazione pubblica in Silvio Trentin, Franco Angeli, Milano 2008.

Il testo intende fornire un nuovo contributo per l'analisi del pensiero giuridico-politico di Silvio Trentin. L'Autore muove da una ricostruzione dell'opera accademica del giurista sandonatese, per trarre da essa i motivi ispiratori del particolare approccio interpretativo che ne caratterizzerà anche l'esperienza politica. Gli esiti rivoluzionari e federalisti dell'opera trentiniana trovano infatti le proprie radici ideali di sviluppo nel contesto di una peculiare concezione realista del diritto pubblico, maturata da Trentin negli anni della formazione giuridica e della docenza universitaria.

Tale concezione rivela un'impostazione metodologica del tutto singolare, con esplicito rigetto del dominante metodo formalistico e con chiara tendenza, già nell'ambito della tradizionale cornice liberale, a concepire lo Stato e le istituzioni pubbliche come strumenti per la tutela e l'implementazione della libertà individuale. Anche in questa prospettiva, quindi, deve intendersi il rifiuto dell'ideologia fascista e la lotta per l'instaurazione di ordinamenti caratterizzati dall'emancipazione di ogni soggetto da qualsivoglia forma di costrizione, sia politica sia economica.
L'esposizione è accompagnata dalla riproduzione, in forma antologica, di alcuni estratti scelti dell'opera di Trentin.

Maggiori notizie sull'autore nella pagina del Comitato scientifico del Centro Trentin