23Ottobre2019

Incidere, incidere, incidere

Incidere copertina

Incidere, incidere, incidere. Giorgio Trentin tra etica dell'arte e impegno politico (a cura di Giovanni Sbordone, Firenze University Press, 2015) è il secondo volume della collana Carte, studi e opere del Centro documentazione e ricerca Trentin; contiene gli atti del convegno di studi tenutosi presso l'Accademia di Belle Arti di Venezia l'11 dicembre 2013.

Giorgio Trentin (1917-2013) è stato uno dei massimi conoscitori, appassionati e “difensori” dell’arte incisoria in Italia. Con questo convegno, promosso a pochi mesi dalla sua morte, l’Accademia di Belle Arti di Venezia e il Centro documentazione e ricerca Trentin hanno inteso – incrociando le ricerche di studiosi di diversa estrazione e le testimonianze di chi lo ha conosciuto – restituire unità alle due “facce” della sua figura: da una parte la militanza civile e antifascista, marchio caratteristico ed inconfondibile della famiglia, dall’altra l’impegno in campo artistico, che era invece lo spazio individuale di Giorgio o, meglio, la sua personale declinazione di quella militanza comune. Nella tecnica incisoria egli scorgeva, infatti, un paradigma irrinunciabile di rigore morale e di ricerca della verità.

Leggi il volume in formato pdf